PIETER BRUEGEL. Complete Works

Taschen

PIETER BRUEGEL. Complete Works

€150.00

di Jürgen Müller - Thomas Schauerte

SENSO DELLA SCENA

Il Talento di Pieter Bruegel per la Composizione

La vita e l’opera di Pieter Bruegel il Vecchio (1525–1569) furono segnate da forti contrasti culturali: fu infatti testimone delle guerre di religione e del severo regime del Duca d’Alba, l’allora governatore delle Fiandre, e toccò con mano le tragiche conseguenze dell’Inquisizione. A tutt’oggi, la vicenda dell’artista fiammingo resta avvolta nel mistero. Non si conosce con esattezza neanche il suo luogo di nascita. Ma se le prime ricerche enfatizzavano il carattere vernacolare della sua opera grafica e pittorica, studi più recenti hanno sottolineato piuttosto l’importanza del loro contenuto umanistico.
Dopo aver debuttato come stampatore per l’editore Hieronymus Cock, Bruegel produsse numerose serie di stampe che furono diffuse in tutta Europa. Vi erano rappresentati vizi e virtù dell’umanità, insieme a gioiose scene di feste contadine e ariosi panorami. Col tempo, si dedicò sempre più intensamente alla pittura, al servizio dell’élite culturale di Anversa e Bruxelles.
Questa monografia mostra Bruegel come un artista illuminato, che affrontò con coraggio le questioni più scottanti del suo tempo, proponendo nuove invenzioni e soluzioni. Invece di idealizzare la realtà, additò gli orrori dei conflitti religiosi e assunse una posizione molto critica nei confronti della Chiesa cattolica. A tal proposito, sviluppò un proprio linguaggio pittorico dissidente, inserendo all’interno di innocue scene quotidiane affermazioni subliminali, al fine di evitare ripercussioni.
Questa raccolta in formato XXL riunisce tutti i 39 dipinti, i 65 disegni e le 89 incisioni di Bruegel, ciascuno dei quali fornisce una testimonianza unica della cultura religiosa e popolare dell’epoca, rivelando come, malgrado la morte precoce dell’artista, la sua opera si ponga in netta controtendenza rispetto al Rinascimento italiano. I versi satirici e i disegni critici che ci sono pervenuti testimoniano la sua distanza da altri artisti più italofili, ammiratori di Michelangelo e Raffaello.

Pubblicato in occasione del 450° anniversario della sua morte e della prima mostra monografica a lui dedicata, presso il Kunsthistorisches Museum di Vienna, questo volume vi guiderà in un viaggio alla scoperta dello straordinario universo visivo di Bruegel.
“Un vero maestro nel rappresentare le spigolose e rocciose Alpi, le viste vertiginose, le ripide scogliere, i pini che sfiorano le nuvole.”— Karel van Mander

> Jürgen Müller ha lavorato come critico d’arte, curatore di numerose mostre, visiting professor presso diverse università e ha pubblicato libri e articoli di cinema e storia dell’arte. Attualmente detiene una cattedra di storia dell’arte presso l’università di Dresda. È il curatore della collana di TASCHEN dedicata alle decadi del cinema.

> Thomas Schauerte gestisce la Albrecht-Dürer-Haus, il museo civico di Norimberga e le collezioni artistiche del Museo municipale di Norimberga. Specialista di graphic design, insegna presso le università di Erlangen e Ratisbona.

Veste editoriale: Cartonato con Covraccoperta
Formato: 29x39,5
Pagine: 492
Immagini a colori-b/n: 
Lingua: GB
Anno: 2018

ISBN: 9783836556897