copertina di La Citta' Come Bene Comune

Alinea Editrice

LA CITTA' COME BENE COMUNE

€20.00

di Celestino Porrino

LA CITTA' COME BENE COMUNE. Qualità urbana al Tempo delle Crisi

La città é vista come uno straordinario bene comune, per il valore di quella qualità urbana che produce qualità del vivere in città. Al riconoscimento del suo valore sociale, è dedicata la parte iniziale del testo. Cui fa seguito un esame dei fenomeni che trasformano la città contemporanea, e sconvolgono il suo rapporto con territorio e socie¬tà. Nel tempo della globalizzazione, con la crisi di sistema che sman¬tella il rapporto città-società, si può ancora lavorare per fare qualità urbana? Gli impatti della crisi incidono profondamente sul funziona¬mento delle città e sulla vita dei cittadini: nuovi soggetti e crescenti bisogni sociali, diverse e più pressanti responsabilità nell'azione ur¬banistica, più articolate esigenze e modalità d'uso degli spazi della città, deficit di risorse per le politiche urbane. Per affrontare queste e altre complessità e incertezze, le città devono aggiornare il loro ba¬gaglio d'idee e di strumenti non più utilizzabili. Partecipazione atti¬va degli abitanti, capacità di ascolto e di adattamento, comprensione e valorizzazione del vivere in città, impongono un'azione urbanisti¬ca più riflessiva: per una nuova legittimazione sociale del piano; per ricostruire lo spazio pubblico come spazio di incontro, integrazione, cittadinanza; e infine per restituire il senso della città. 

Veste editoriale: Brossura
Formato: 17x24
Pagine: 184
Lingua: IT
Anno: 2013

ISBN: 9788860557995