JACOPO BAROZZI DA VIGNOLA

Skira Editore

JACOPO BAROZZI DA VIGNOLA

Prezzo regolare €102.00 Prezzo scontato €93.00

di Bruno Adorni

Una nuova e sorprendente monografia sul Vignola di grande completezza, dal tono sintetico e narrativo.

Questa nuova monografia sul Vignola vuole avere un carattere di sistematica completezza e di precisazione del catalogo delle opere dell’architetto di Vignola, pur avendo un tono sintetico e narrativo apprezzabile anche da un pubblico colto ma non specialistico.
Si è cercato di trattare con la stessa attenzione i capolavori, che parlano da soli, e le opere apparentemente secondarie o di tono modesto o difficili da precisare documentariamente, così come si è presa in considerazione anche la sua attività più tecnica, come quella d’ingegnere idraulico, che ha avuto un esito altissimo, come ricorda Vasari, nel Navile di Bologna.
Si è cercato d’inseguire le sue opere in un certo senso rispettando le sue qualità altamente professionali e il suo carattere modesto e generoso che lo portava faticosamente a cavallo non solamente da Bologna a Roma, a Fontainebleau, a Piacenza e Parma, ma anche nei più sperduti e poveri paesini dell’alto Lazio nel territorio del suo patron il “grande” cardinale Alessandro Farnese.
Naturalmente si è indagato particolarmente sul rapporto privilegiato coi committenti Farnese e si è cercato di delineare il suo contributo alla qualità dell’architettura cinquecentesca sulla scia del grande retaggio romano di primo Cinquecento (Bramante, Raffaello, Peruzzi e Antonio da Sangallo il Giovane, nonché l’Accademia Vitruviana della Virtù) da lui perfettamente conosciuto e in confronto coi suoi contemporanei come Alessi, Ammannati e Palladio. Non si è tralasciato l’aspetto “normativo” dell’opera teorica del maestro che come è noto ha influenzato molte generazioni di architetti futuri.
Il libro illustra anche qualche aspetto nuovo sulla vita e soprattutto sul carattere del maestro utilizzando gli studi biografici più recenti di Lodovisi, Dameri e Trenti e una bibliografia non ben sfruttata dalla storiografia vignoliana.
È corredato da rilievi architettonici in parte nuovi e appositamente realizzati.
Il discorso fotografico è dell’autore in stretta relazione colla qualità del testo scritto.

Bruno Adorni, professore ordinario di storia dell’architettura presso l’Università di Parma, ha insegnato presso il Politecnico di Milano dal 1974 al 1998 e a Ferrara dal 1998 al 2003.
È stato allievo e collaboratore di Paolo Portoghesi, Eugenio Battisti e Manfredo Tafuri.
È stato fra i fondatori e per qualche tempo segretario del centro internazionale e interdisciplinare di studi “Europa delle Corti”.   
Ha pubblicato fra l’altro: L’architettura farnesiana a Parma 1545-1630, Parma 1974; L’abbazia benedettina di San Giovanni Evangelista a Parma (a cura di), Milano 1979; L’architettura farnesiana a Piacenza 1545-1600, Parma 1982; Santa Maria della Steccata a Parma (a cura di), Parma 1982; Alessio Tramello, Milano 1998; Jacopo Barozzi da Vignola (con altri), Milano 2002; La chiesa a pianta centrale tempio civico del rinascimento, Milano 2002.

Veste editoriale: Cartonato con Sovraccoperta
Formato: 24x28
Pagine: 256
Immagini a colori-b/n: 277
Lingua: IT
Anno: 2008

ISBN: 9788861306530