GIANNI BERENGO GARDIN

Contrasto

GIANNI BERENGO GARDIN

€65.00

di Gianni Berengo Giardin

Gianni Berengo Gardin possiede il dono di riuscire sempre a sorprendere per la sua capacità di raccontare in fotografia il nostro paese e il nostro tempo.

Nessuno come lui è stato un vero interprete, un artigiano devoto, un compagno, un amante della fotografia intesa come documentazione attenta e mai banale.

Nato a S. Margherita Ligure nel 1930, comincia a occuparsi di fotografia nel 1954 senza smettere un solo giorno, e realizzando oltre 200 volumi, centinaia di servizi e indimenticabili immagini che raccontano questi anni, questo tempo, questa nostra Italia e le storie che la percorrono.

Questo volume rappresenta la più ampia retrospettiva del suo lavoro e della sua speciale “arte senza arte”. Dai primi scatti ancora amatoriali, alle foto per Il Mondo di Pannunzio ai celebri lavori su Venezia, Parigi, i manicomi del ’68, la Luzzara di Zavattini, gli zingari, le fabbriche, la quotidianità degli italiani... Momenti fermati dal più grande fotografo italiano, attento e sensibile interprete. Il libro, introdotto da una conversazione con Goffredo Fofi e un’intervista di Frank Horvat, è accompagnato dalla bibliografia ragionata raccontata dallo stesso autore.

Veste editoriale: Cartonato
Formato: 25x25
Pagine: 440
Immagini a colori:
Immagini b/n: 350
Lingua: IT
Anno: 2005

ISBN: 9788889032527