copertina di Ivan Leonidov

Electa Elemond Editori Associati

Ivan Leonidov: 1902 1960

€110.00
di Alessandro De Magistris
 

Il libro restituisce, attraverso una raccolta di saggi e documenti, un profilo completo, articolato e inedito della vita e dell'attività di Ivan Leonidov a cinquant'anni dalla scomparsa, riconsiderandone il percorso creativo, professionale e la collocazione all'interno della vicenda architettonica russa e internazionale.

Un ricco e straordinario apparato iconografico in larga misura inedito, tratto dagli archivi russi nei quali è depositata l'opera dell'architetto, illustra l'attività progettuale e il percorso artistico e creativo di uno dei massimi esponenti dell'avanguardia e della cultura progettuale russa del novecento.
Esito delle ricerche più aggiornate, il volume ripercorre l'opera progettuale di Ivan Leonidov nella sua completezza , dalle opere d'esordio che lo consacrano, appena uscito dal Vkhutemas, tra i massimi esponenti dell'avanguardia, ai lavori che accompagnano l'attività e la ricerca degli anni quaranta e cinquanta. Reso celebre dal suo progetto di laurea (1927) destinato ad imporsi rapidamente come un'icona della nuova architettura l'URSS -l'Istituto Lenin-Leonidov è oggetto, a causa dello sperimentalismo e del carattere radicalmente innovativo delle sue concezioni progettuali incarnate in proposte di raffinatissima elaborazione grafica, di duri attacchi agli albori degli anni trenta che determinano una svolta nella sua carriera.

La sua attività progettuale sarà comunque intensa e, negli anni successivi, sarà costellata di episodi di grande rilievo sviluppandosi secondo direttrici di estrema originalità che interpretano e rielaborano, in modo del tutto peculiare e lontano dall'imperante storicismo classicistico, i dettami del 'realismo socialista'.

Nel sommario:
Ivan Leonidov, un architetto sovietico, 1902-1959. I club operai, nuove architetture per la cultura della città sovietica;questi i primi due capitoli.

Opere e progetti, documenti e negli apparati: biografia, regesto delle opere, bibliografia, glossario, indice dei nomi e dei luoghi. Schizzi, immagini a colori e b/n, riviste d'epoca. Un opera impegnativa e appassionante.

 

* > Alessandro De Magistris. Architetto, insegna Storia dell¿architettura e Storia dell¿Urbanistica presso il Politecnico di Milano. Autore di molti saggi e articoli pubblicati in Italia e all¿estero, ha scritto tra l¿altro La Città di transizione (1988), La Costruzione della totalitaria (1995), La Casa cilindrica di Konstantin Mel¿nikov (1998), High-Rise. Percorsi nella storia dell¿architettura e dell¿urbanistica del XIX e XX secolo attraverso la dimensione verticale (2004). Ha curato (con Carlo Olmo) una monografia sull¿opera di Jakov Cernikhov pubblicata in Italia, Francia, Germania (1995) e Russia (2000) e il volume URSS anni ¿30-¿50. Paesaggi dell¿Utopia staliniana (1997), catalogo della mostra. E¿ tra gli autori del libro Basilico. Mosca verticale (2008). Per Electa ha pubblicato, con Michel Vernes, il volume Odile Decq-Benoit Cornette. Opere e progetti (2003).

Veste editoriale: Cartonato
Formato: 25x28
Pagine: 324
Lingua: IT
Anno: 2009
 
ISBN: 978883705761