fbpx

LIMOND

SOGGETTO NOMADE

28,00 

2 disponibili

[9788880560760]

SOGGETTO NOMADE. Agosti, Battaglia, Carmi, Catalano, Russo. Identità femminile attraverso gli Scatti di cinque Fotografe italiane (1965-1985)

 

“Soggetto nomade” raccoglie in un unico volume gli scatti di cinque fotografe italiane realizzati tra la metà degli anni Sessanta e gli anni Ottanta, che restituiscono da angolazioni diverse il modo in cui la soggettività femminile è vissuta, rappresentata, interpretata in un periodo di grande cambiamento sociale per l’Italia. Anni di transizione dalla radicalità politica all’edonismo, anni di piombo ma anche anni di grande partecipazione e conquiste civili, dovute principalmente proprio alle donne, e alle battaglie femministe. Una riflessione sull’identità e sulla sua rappresentazione che prende le mosse dai ritratti dei travestiti di Genova di Lisetta Carmi (Genova, 1924), dove la femminilità è un’aspirazione, e si declina attraverso le immagini di attrici, scrittrici e artiste di Elisabetta Catalano (Roma, 1941-2015), gli scatti sul movimento femminista di Paola Agosti (Torino, 1947), le donne e le bambine di una Sicilia sfigurata dalla mafia di Letizia Battaglia (Palermo, 1935) e infine gli uomini che per un giorno assumono l’identità femminile nel carnevale di piccoli centri della Campania esplorati da Marialba Russo (Napoli, 1947).

Il libro è stato pubblicato in collaborazione con il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci che ha ospitato l’omonima mostra.

Soggetto nomade (Nomadic Subject) gathers, for the first time in one volume, shots taken by five Italian photographers between the mid 60s to the 80s. The photographs are giving glimpses on the way female subjectivity was lived, represented and interpreted back in the days, in a time of great social change in Italy. Years of transition from political radicalism to hedonism, the lead years were also years of great participation and civil conquests, mostly due to the feminist struggle. This book is a visual reflection on identity and representation departing from the extraordinary portraits of the transvenstite community in Genoa by Lisetta Carmi (Genoa, 1924), followed by the portraits of actress, writers and artists by Elisabetta Catalano (Rome, 1941-2015); the feminist movements’ shots by Paola Agosti (Turin, 1947); women and young women captured by Letizia Battaglia (Palermo, 1935) in a Sicily disfigured by the mafia; to end with the photos of men who used to turn into women for a day, during carnival, in the small towns of Campania captured by Marialba Russo (Naples, 1947).

The book has been published in collaboration with Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci which hosted the eponymous show.