fbpx

LIMOND

MATOSINHOS

40,00 

2 disponibili

MATOSINHOS. Non c’è Spazio né Architettura senza Luce.

 

“Stiamo passeggiando, Àlvaro e io, una domenica mattina per le strade di Matosinhos, non lontano dalla casa dove Siza ha vissuto per molti anni con la sua famiglia. Mi commuove l’idea che un grande architetto come Siza sia affascinato dalla marginalità: è forse una strada per capire il percorso che misura la capacità di creare architettura con il confronto e il rispetto per la spontaneità dei modi di abitare.”

Così scrive Gabriele Basilico, presentando in una mostra queste sue fotografie, finora inedite.

Il libro, testimone del dialogo fra due straordinari artisti, affianca alle fotografie di Gabriele Basilico, i disegni di Àlvaro Siza, i loro testi e quello di Teresa Siza, sorella dell’architetto e testimone privilegiata del soggiorno del fotografo, invitato dall’amico a ritrarre i suoi luoghi d’origine.

– Catalogo della Mostra (Reggio Emilia, 6 maggio-29 luglio 2017)

Gabriele Basilico, nasce a Milano nel 1944. La forma e l’identità delle città, lo sviluppo delle metropoli e i mutamenti del paesaggio postindustriale sono i suoi ambiti di ricerca privilegiati. È considerato uno dei maestri della fotografia contemporanea: le sue opere fanno parte di importanti collezioni pubbliche e private italiane e internazionali. È morto a Milano il 13 febbraio 2013. Álvaro Siza, nasce a Matosinhos. È un architetto portoghese insignito di numero si premi e onorificenze, tra i quali la Medaglia d’oro dell’architettura nel 1988.

MATOSINHOS

40,00 

2 disponibili

MATOSINHOS. Non c’è Spazio né Architettura senza Luce.

 

“Stiamo passeggiando, Àlvaro e io, una domenica mattina per le strade di Matosinhos, non lontano dalla casa dove Siza ha vissuto per molti anni con la sua famiglia. Mi commuove l’idea che un grande architetto come Siza sia affascinato dalla marginalità: è forse una strada per capire il percorso che misura la capacità di creare architettura con il confronto e il rispetto per la spontaneità dei modi di abitare.”

Così scrive Gabriele Basilico, presentando in una mostra queste sue fotografie, finora inedite.

Il libro, testimone del dialogo fra due straordinari artisti, affianca alle fotografie di Gabriele Basilico, i disegni di Àlvaro Siza, i loro testi e quello di Teresa Siza, sorella dell’architetto e testimone privilegiata del soggiorno del fotografo, invitato dall’amico a ritrarre i suoi luoghi d’origine.

– Catalogo della Mostra (Reggio Emilia, 6 maggio-29 luglio 2017)

Gabriele Basilico, nasce a Milano nel 1944. La forma e l’identità delle città, lo sviluppo delle metropoli e i mutamenti del paesaggio postindustriale sono i suoi ambiti di ricerca privilegiati. È considerato uno dei maestri della fotografia contemporanea: le sue opere fanno parte di importanti collezioni pubbliche e private italiane e internazionali. È morto a Milano il 13 febbraio 2013. Álvaro Siza, nasce a Matosinhos. È un architetto portoghese insignito di numero si premi e onorificenze, tra i quali la Medaglia d’oro dell’architettura nel 1988.