fbpx

LIMOND

LO SPAZIO DELLA SOGLIA

16,50 

2 disponibili

LO SPAZIO DELLA SOGLIA. La Lezione dei Viaggi nell’Opera di Louis I. Kahn

 

Per Louis I. Kahn il viaggio e la necessità di registrare quanto osservato attraverso il disegno, le cui tecniche dominava con maestria, si rivelano determinanti non solo per affinare le proprie conoscenze, ma soprattutto per re-indirizzarle verso nuove scoperte. Dall’analisi di alcuni schizzi significativi dei suoi viaggi in Europa risulta evidente l’importanza del punto di vista prescelto, sempre volto alla relazione fra architettura e contesto, ombra e luce, interno ed esterno. 

Il tema della soglia, già presente nel progetto giovanile della Morton and Lenore Weiss House di Philadelphia, diventa centrale nei progetti dell’età matura, opere in cui la “soglia” acquisisce una dimensione inaspettata, offrendosi come un vero e proprio spazio capace di avvolgere il manufatto prefigurando nuove antiche rovine.

Roberto Bosi Architetto, laureato all’Università Iuav di Venezia, Dottore di ricerca e docente a contratto (ICAR 14) presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze e presso la Facoltà di Scienze Applicate dell’Università Cattolica di Tirana. Fondatore di Proviaggiarchitettura, dal 2014 è responsabile della formazione della rivista «CASABELLA» di cui, dal 2022, fa parte del comitato di redazione. Consigliere di IN/ARCH Istituto Nazionale di Architettura della sezione Toscana. Autore di “Lo spazio della soglia. La lezione dei viaggi nell’opera di Louis I. Kahn” con LetteraVentidue.

LO SPAZIO DELLA SOGLIA

16,50 

2 disponibili

LO SPAZIO DELLA SOGLIA. La Lezione dei Viaggi nell’Opera di Louis I. Kahn

 

Per Louis I. Kahn il viaggio e la necessità di registrare quanto osservato attraverso il disegno, le cui tecniche dominava con maestria, si rivelano determinanti non solo per affinare le proprie conoscenze, ma soprattutto per re-indirizzarle verso nuove scoperte. Dall’analisi di alcuni schizzi significativi dei suoi viaggi in Europa risulta evidente l’importanza del punto di vista prescelto, sempre volto alla relazione fra architettura e contesto, ombra e luce, interno ed esterno. 

Il tema della soglia, già presente nel progetto giovanile della Morton and Lenore Weiss House di Philadelphia, diventa centrale nei progetti dell’età matura, opere in cui la “soglia” acquisisce una dimensione inaspettata, offrendosi come un vero e proprio spazio capace di avvolgere il manufatto prefigurando nuove antiche rovine.

Roberto Bosi Architetto, laureato all’Università Iuav di Venezia, Dottore di ricerca e docente a contratto (ICAR 14) presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze e presso la Facoltà di Scienze Applicate dell’Università Cattolica di Tirana. Fondatore di Proviaggiarchitettura, dal 2014 è responsabile della formazione della rivista «CASABELLA» di cui, dal 2022, fa parte del comitato di redazione. Consigliere di IN/ARCH Istituto Nazionale di Architettura della sezione Toscana. Autore di “Lo spazio della soglia. La lezione dei viaggi nell’opera di Louis I. Kahn” con LetteraVentidue.