fbpx

LIMOND

IL CLIMA NELLA CASA

18,00 

IL CLIMA NELLA CASA. Sei case di Harquitectes a Barcellona

 

In un viaggio immaginario che da Barcellona arriva a Granollers, questo volume presenta sei case unifamiliari di Harquitectes nei dintorni del capoluogo catalano, edifici che incarnano con enfasi la sensibilità di vivere sotto il sole del Mediterraneo. Il loro lavoro dimostra l’importanza di un approccio progettuale consapevole, che coniuga attenzione ambientale, radicamento al luogo e ricerca sulla qualità degli spazi domestici e sulla loro capacità di generare esperienze sensoriali e percettive.
La casa, come tema centrale dell’architettura, rappresenta per lo studio spagnolo un’opportunità
per esplorare nuove soluzioni progettuali a partire da antiche tecniche di controllo climatico e gestione spaziale. La curiosità trasversale di Harquitectes per le proprietà dei materiali, in particolare del mattone, nonché per l’ingegnosità dei dettagli costruttivi, per il controllo della forza di gravità e per la gestione dell’aria, si alimenta dall’architettura popolare tipica di Barcellona.

> Look INSIDE/Issuu

Francesco Cacciatore (1975) è professore associato in Composizione Architettonica e Urbana presso l’Università Iuav di Venezia. Nel 2018 ha conseguito l’abilitazione nazionale a professore di I Fascia.
Dal 2006 al 2014 ha esercitato la professione di architetto come membro fondatore dello studio associato Ateliermap.
È stato docente e visiting professor nell’ambito di workshop e seminari di progettazione in Italia e all’estero.
È autore di numerosi scritti pubblicati in libri e riviste di architettura nazionali e internazionali tra cui si ricordano: Il muro come contenitore di luoghi. Forme strutturali cave nell’opera di Louis Kahn, LetteraVentidue Edizioni, Siracusa 2008; Abitare il limite. Dodici case di Aires Mateus & Associados, LetteraVentidue Edizioni, Siracusa 2009. Nel 2019 ha curato la traduzione in italiano del testo di Cornelis van de Ven, Lo spazio in architettura. L’evoluzione di una nuova idea nella stagione dei Movimenti Moderni,LetteraVentidue Edizioni, Siracusa.

Maria Francesca Lui (1994) si laurea presso l’Università degli Studi di Padova in Ingegneria Edile-Architettura nel 2019 in seguito ad un periodo di studio e ricerca trascorso a Panjim, India. Nel 2020 viene selezionata come borsista del G124, il gruppo di lavoro dell’architetto e Senatore Renzo Piano che si occupa di rigenerazione delle periferie italiane. In questa occasione segue il progetto per il nuovo Parco dei Salici, un parco pubblico nel quartiere Guizza di Padova. Attualmente è dottoranda presso l’Università di Padova (ICAR/14), mentre nel 2022 ha trascorso un periodo di ricerca e aiuto alla didattica presso la Escuela de Arquitectura di Toledo (Universidad Castilla La-Mancha). Nel suo progetto di ricerca Form follows climate: bioclimatic devices for responsible architecture indaga il rapporto tra clima e architettura.

IL CLIMA NELLA CASA

18,00 

IL CLIMA NELLA CASA. Sei case di Harquitectes a Barcellona

 

In un viaggio immaginario che da Barcellona arriva a Granollers, questo volume presenta sei case unifamiliari di Harquitectes nei dintorni del capoluogo catalano, edifici che incarnano con enfasi la sensibilità di vivere sotto il sole del Mediterraneo. Il loro lavoro dimostra l’importanza di un approccio progettuale consapevole, che coniuga attenzione ambientale, radicamento al luogo e ricerca sulla qualità degli spazi domestici e sulla loro capacità di generare esperienze sensoriali e percettive.
La casa, come tema centrale dell’architettura, rappresenta per lo studio spagnolo un’opportunità
per esplorare nuove soluzioni progettuali a partire da antiche tecniche di controllo climatico e gestione spaziale. La curiosità trasversale di Harquitectes per le proprietà dei materiali, in particolare del mattone, nonché per l’ingegnosità dei dettagli costruttivi, per il controllo della forza di gravità e per la gestione dell’aria, si alimenta dall’architettura popolare tipica di Barcellona.

> Look INSIDE/Issuu

Francesco Cacciatore (1975) è professore associato in Composizione Architettonica e Urbana presso l’Università Iuav di Venezia. Nel 2018 ha conseguito l’abilitazione nazionale a professore di I Fascia.
Dal 2006 al 2014 ha esercitato la professione di architetto come membro fondatore dello studio associato Ateliermap.
È stato docente e visiting professor nell’ambito di workshop e seminari di progettazione in Italia e all’estero.
È autore di numerosi scritti pubblicati in libri e riviste di architettura nazionali e internazionali tra cui si ricordano: Il muro come contenitore di luoghi. Forme strutturali cave nell’opera di Louis Kahn, LetteraVentidue Edizioni, Siracusa 2008; Abitare il limite. Dodici case di Aires Mateus & Associados, LetteraVentidue Edizioni, Siracusa 2009. Nel 2019 ha curato la traduzione in italiano del testo di Cornelis van de Ven, Lo spazio in architettura. L’evoluzione di una nuova idea nella stagione dei Movimenti Moderni,LetteraVentidue Edizioni, Siracusa.

Maria Francesca Lui (1994) si laurea presso l’Università degli Studi di Padova in Ingegneria Edile-Architettura nel 2019 in seguito ad un periodo di studio e ricerca trascorso a Panjim, India. Nel 2020 viene selezionata come borsista del G124, il gruppo di lavoro dell’architetto e Senatore Renzo Piano che si occupa di rigenerazione delle periferie italiane. In questa occasione segue il progetto per il nuovo Parco dei Salici, un parco pubblico nel quartiere Guizza di Padova. Attualmente è dottoranda presso l’Università di Padova (ICAR/14), mentre nel 2022 ha trascorso un periodo di ricerca e aiuto alla didattica presso la Escuela de Arquitectura di Toledo (Universidad Castilla La-Mancha). Nel suo progetto di ricerca Form follows climate: bioclimatic devices for responsible architecture indaga il rapporto tra clima e architettura.