fbpx

LIMOND

ARNOLFO DI CAMBIO

85,00 

1 disponibili

a cura di Vittoria GaribaldiBruno Toscano

ARNOLFO DI CAMBIO. Una Rinascita nell’Umbria medievale

Il volume è il catalogo di una grande mostra che l’Umbria dedica, a settecento anni dalla morte, ad Arnolfo di Cambio, figura poliedrica e complessa dell’arte italiana del Duecento. Apprendista nella bottega di Nicola Pisano, Arnolfo lavora a Perugia e a Orvieto, per poi trascorrere un lungo periodo a Roma, interrotto da significativi soggiorni fiorentini. Scultore affermato, rivela anche le doti di grande architetto, capace di restituire dignità a quest’arte dopo i presunti secoli bui dell’alto medioevo. Il volume documenta le preziose e rare testimonianze dell’attività arnolfiana in Umbria, con particolare attenzione a Perugia, dove è stata eccezionalmente ricomposta per l’occasione la Fonte degli Assetati, opera monumentale eseguita nel 1278 per la città, e a Orvieto, dove è conservato il monumento funebre per il cardinale de Braye. I saggi del volume, accompagnati da puntuali confronti con alcune opere pittoriche dei maggiori artisti del tempo, quali Cimabue, Duccio da Buoninsegna e Giotto, permettono di gettare luce non solo sulla figura di Arnolfo ma anche sul contesto artistico e storico della civiltà umbra tra XIII e XIV secolo.

– Catalogo della Mostra: Perugia, Orvieto (Luglio 2005 – Gennaio 2006)

Veste editoriale: Brossura
Formato: 23×28
Pagine: 312
Immagini a colori: 60
Immagini b/n: 80
Lingua: IT
Anno: 2005
 
ISBN: 9788882158965