fbpx

LIMOND

ALDO ROSSI. Opera Grafica

52,00 

a cura di Germano CelantStijn Huijts

ALDO ROSSI. Opera Grafica: Incisioni, Litografie, Serigrafie

Redatta dal Bonnefantenmuseum in Maastricht e dalla Fondazione Aldo Rossi a Milano, la pubblicazione raccoglie l’insieme dell’opera grafica stesa dal celebre architetto milanese (1931-1997) che comprende stampe, litografie, serigrafie, xilografie e incisioni.
È uno studio inedito e dettagliato di un operare che, mediante tecniche tradizionali, si affianca alla sua stesura di scritti teorici, disegni, progetti e realizzazioni di design e di architettura. Le immagini, prodotte con il ricorso a tali procedimenti, sono databili dai primi anni settanta e documentano un ampliamento del suo pensiero architettonico in senso artistico e fantastico. Riflettono sia le ossessioni personali sia le visioni utopiche mettendo in atto innesti sorprendenti e meraviglianti tra edifici e oggetti, arricchiti da inedite forme e da intensi colori. L’intero corpus è pertanto un prolungamento del suo esprimersi in architettura ed è qui stato studiato, catalogato e testimoniato per la prima volta a partire dalla collezione, quasi completa, presente nel museo di Maastricht.

Testi di: Germano Celant, Kurt W. Forster, Beatrice Lampariello, Ton Quik, Chiara Spangaro, Sandra Suatoni

Catalogo della Mostra: Maastricht, Bonnefantenmuseum (Giugno – Novembre 2015)

Veste editoriale: Brossura con Alette
Formato: 23×28
Pagine: 256
Immagini a colori: 300
Immagini b/n:
Lingua: IT
Anno: 2015

ISBN: 9788836630837

————————

SOMMARIO

Architettura moltiplicata
Germano Celant

Le stampe di Aldo Rossi in un’epoca di immagini architettoniche
Kurt W. Forster

La finestra del poeta
Ton Quik

L’incisione come ‘Teatro della Memoria’
Sandra Suatoni

Opera Grafica 1973-1997
Ingrid Kentgens, Beatrice Lampariello, Ton Quik, Chiara Spangaro

Biografia
Chiara Spangaro

Bibliografia selezionata

ALDO ROSSI. Opera Grafica

52,00 

a cura di Germano CelantStijn Huijts

ALDO ROSSI. Opera Grafica: Incisioni, Litografie, Serigrafie

Redatta dal Bonnefantenmuseum in Maastricht e dalla Fondazione Aldo Rossi a Milano, la pubblicazione raccoglie l’insieme dell’opera grafica stesa dal celebre architetto milanese (1931-1997) che comprende stampe, litografie, serigrafie, xilografie e incisioni.
È uno studio inedito e dettagliato di un operare che, mediante tecniche tradizionali, si affianca alla sua stesura di scritti teorici, disegni, progetti e realizzazioni di design e di architettura. Le immagini, prodotte con il ricorso a tali procedimenti, sono databili dai primi anni settanta e documentano un ampliamento del suo pensiero architettonico in senso artistico e fantastico. Riflettono sia le ossessioni personali sia le visioni utopiche mettendo in atto innesti sorprendenti e meraviglianti tra edifici e oggetti, arricchiti da inedite forme e da intensi colori. L’intero corpus è pertanto un prolungamento del suo esprimersi in architettura ed è qui stato studiato, catalogato e testimoniato per la prima volta a partire dalla collezione, quasi completa, presente nel museo di Maastricht.

Testi di: Germano Celant, Kurt W. Forster, Beatrice Lampariello, Ton Quik, Chiara Spangaro, Sandra Suatoni

Catalogo della Mostra: Maastricht, Bonnefantenmuseum (Giugno – Novembre 2015)

Veste editoriale: Brossura con Alette
Formato: 23×28
Pagine: 256
Immagini a colori: 300
Immagini b/n:
Lingua: IT
Anno: 2015

ISBN: 9788836630837

————————

SOMMARIO

Architettura moltiplicata
Germano Celant

Le stampe di Aldo Rossi in un’epoca di immagini architettoniche
Kurt W. Forster

La finestra del poeta
Ton Quik

L’incisione come ‘Teatro della Memoria’
Sandra Suatoni

Opera Grafica 1973-1997
Ingrid Kentgens, Beatrice Lampariello, Ton Quik, Chiara Spangaro

Biografia
Chiara Spangaro

Bibliografia selezionata