fbpx

LIMOND

LUIGI CANONICA

135,00 

a cura di Letizia TedeschiFrancesco Repishti

LUIGI CANONICA. Architetto di utilità pubblica e privata

La presente monografia rappresenta il primo esito di un progetto di ricerca sul tema “La cultura architettonica italiana e francese in epoca napoleonica” avviato dall’Archivio del Moderno dell’Accademia di architettura di Mendrisio e dal Centre Ledoux de l’Université Paris I Panthéon-Sorbonne.

Questo percorso ha indirizzato la propria attenzione sul periodo napoleonico in Italia, dall’entrata del generale Bonaparte a Milano nel 1796 fino alla definitiva sconfitta nel 1814: sono anni cruciali, durante i quali si avviano una serie di iniziative volte a costituire un nuovo profilo dei centri urbani, favorendo gli interscambi tra le due culture architettoniche italiana e francese. In questo panorama, si è voluto studiare per la prima volta in modo approfondito la figura e l’opera del ticinese Luigi Canonica (1764-1844), attivo a Milano a fianco di Giuseppe Piermarini in epoca asburgica, divenuto “architetto nazionale” durante la Repubblica Cisalpina e, nel 1805, “architetto reale”.

Grazie all’ampiezza degli incarichi ricoperti, che lo portarono a occuparsi di quasi tutti gli interventi di scala architettonica e urbana avviati dall’amministrazione napoleonica – dall’Arena al Foro Bonaparte, dal Teatro Carcano al Parco di Monza –, Canonica è da ritenersi un vero protagonista del periodo.

Il volume ne traccia il profilo completo, nel duplice ruolo di funzionario al servizio dello stato e di architetto della corte di Milano, e successivamente di professionista indipendente al servizio delle numerose famiglie nobili di Milano.

I numerosi saggi accolti nel volume – suddivisi in quattro grandi capitoli, dedicati all’attività pubblica, all’attività privata, al dibattito storiografico e alla biblioteca e archivio di Canonica – sono seguiti dalle puntuali schede descrittive relative ai progetti dell’architetto, compilate in seguito allo studio sistematico di tutti i documenti d’archivio disponibili. Completano il volume bibliografia e indici.

Autori dei saggi: Letizia Tedeschi, Gianni Mezzanotte, Aurora Scotti Tosini, Francesco Repishti, Renzo Dubbini, Irene Giustina, Giuseppe Stolfi, Margherita Azzi Visentini, Susanna Zanuso, Daniel Rabreau, Blanche de la Taille, Cecilia Hurley, Barbara Boifava.

Veste editoriale: Brossura con Alette
Formato: 24×28
Pagine: 386
Immagini a colori: 349
Lingua: IT
Anno: 2011
 
ISBN: 9788836621002

LUIGI CANONICA

135,00 

a cura di Letizia TedeschiFrancesco Repishti

LUIGI CANONICA. Architetto di utilità pubblica e privata

La presente monografia rappresenta il primo esito di un progetto di ricerca sul tema “La cultura architettonica italiana e francese in epoca napoleonica” avviato dall’Archivio del Moderno dell’Accademia di architettura di Mendrisio e dal Centre Ledoux de l’Université Paris I Panthéon-Sorbonne.

Questo percorso ha indirizzato la propria attenzione sul periodo napoleonico in Italia, dall’entrata del generale Bonaparte a Milano nel 1796 fino alla definitiva sconfitta nel 1814: sono anni cruciali, durante i quali si avviano una serie di iniziative volte a costituire un nuovo profilo dei centri urbani, favorendo gli interscambi tra le due culture architettoniche italiana e francese. In questo panorama, si è voluto studiare per la prima volta in modo approfondito la figura e l’opera del ticinese Luigi Canonica (1764-1844), attivo a Milano a fianco di Giuseppe Piermarini in epoca asburgica, divenuto “architetto nazionale” durante la Repubblica Cisalpina e, nel 1805, “architetto reale”.

Grazie all’ampiezza degli incarichi ricoperti, che lo portarono a occuparsi di quasi tutti gli interventi di scala architettonica e urbana avviati dall’amministrazione napoleonica – dall’Arena al Foro Bonaparte, dal Teatro Carcano al Parco di Monza –, Canonica è da ritenersi un vero protagonista del periodo.

Il volume ne traccia il profilo completo, nel duplice ruolo di funzionario al servizio dello stato e di architetto della corte di Milano, e successivamente di professionista indipendente al servizio delle numerose famiglie nobili di Milano.

I numerosi saggi accolti nel volume – suddivisi in quattro grandi capitoli, dedicati all’attività pubblica, all’attività privata, al dibattito storiografico e alla biblioteca e archivio di Canonica – sono seguiti dalle puntuali schede descrittive relative ai progetti dell’architetto, compilate in seguito allo studio sistematico di tutti i documenti d’archivio disponibili. Completano il volume bibliografia e indici.

Autori dei saggi: Letizia Tedeschi, Gianni Mezzanotte, Aurora Scotti Tosini, Francesco Repishti, Renzo Dubbini, Irene Giustina, Giuseppe Stolfi, Margherita Azzi Visentini, Susanna Zanuso, Daniel Rabreau, Blanche de la Taille, Cecilia Hurley, Barbara Boifava.

Veste editoriale: Brossura con Alette
Formato: 24×28
Pagine: 386
Immagini a colori: 349
Lingua: IT
Anno: 2011
 
ISBN: 9788836621002

FAQ

Leggi le domande frequenti per avere maggiori informazioni sui metodi di pagamento, la spedizione e molto altro

Per acquistare uno o più libri è sufficiente compilare l’apposito modulo al quale si accede dalla scheda di ciascun libro.

Qualora i volumi ordinati non siano tutti immediatamente disponibili, il nostro staff si riserva di contattarti via mail per concordare le modalità di spedizione (A: invio immediato dei volumi presenti a magazzino e successivo invio di quelli mancanti – B. invio unico dopo il ricevimento da parte nostra dei volumi mancanti).

N.B. la fattura deve essere esplicitamente richiesta al momento dell’ordine, comunicando la ragione sociale completa di partita IVA e/o Codice Fiscale e Codice SDI.

Ai sensi dell’Art.5 del relativo Decreto, l’acquirente ha il diritto di recedere dal contratto e restituire i volumi ordinati entro 10 giorni lavorativi, purchè nel medesimo stato in cui li ha ricevuti. Il diritto di recesso dovrà essere esercitato mediante invio di lettera raccomandata A.R. a: LIMOND S.a.s. – via Arnolfo di Cambio 24/A – 37138 Verona (VR) – entro il termine di 10 (dieci) giorni lavorativi dal ricevimento dei volumi.

Tutti i resi dovranno essere autorizzati da Limond S.a.s (tel. +393472455641) con l’assegnazione di un numero di autorizzazione alla resa. Le spese di spedizione saranno interamente a carico del cliente e non si accetteranno pacchi in contrassegno.

Al ricevimento dei volumi, e verificata la loro integrità, Limond S.a.s. provvederà, entro 10 (dieci) giorni, ad accreditare il cliente del valore dei volumi restituiti.

La tempestività nell’evasione dell’ordine è determinata dalla disponibilità della merce ordinata. In caso di immediata disponibilità l’ordine verrà evaso entro 2 giorni lavorativi. Qualora uno o più libri non dovessero essere presenti a magazzino possono essere ordinati su richiesta; il nostro staff informerà il cliente, via mail, circa i tempi necessari per l’evasione dell’ordine.

Pagamento tramite bonifico bancario anticipato alle coordinate comunicate in fase di check-out

I costi di invio (che comprendono imballo e spedizione) per libri e riviste in ITALIA sono i seguenti:

Servizio postale: 3-5 gg (per merce immediatamente disponibile presso il nostro magazzino)

  • Spedizioni per acquisti fino a 62,00€: €5,50
  • Spedizioni per acquisti fino a 120,00€: €9,50
  • Spedizioni per acquisti superiori a 120,00€: Gratuite

Per una quotazione dei costi di invio in EUROPA o per spedizioni internazionali vengono richiesti i seguenti dati:

  • Nome/Cognome
  • Indirizzo (comprensivo di Codice postale)
  • Mail
  • Telefono (meglio se Cellulare)

 

Alla conferma di accettazione, verranno comunicate coordinate bancarie/account PayPal da utilizzare per il pagamento. Un Una volta ricevuto, verrà evasa la spedizione inoltrando notifica e tracciabiltà.