fbpx

LIMOND

L’INGANNO DEL VERO

13,50 

di Sandro Becchetti

L’INGANNO DEL VERO. Tracce di un Percorso in Soggettiva

Venti scritti personali e ottantacinque fotografie in bianco e nero. Sandro Becchetti è un fotografo che legge il mondo e trova l’ispirazione del vivere utilizzando la “capacità narrativa” della sua Pentax, lo scalpello che scolpisce il legno e la scrittura che imbriglia lo scorrere del tempo e della riflessione. L’inganno del vero è il manifesto, e ancor più il testamento intellettuale, dedicato al mestiere solitario del fotografo: che obbliga a guardare sé stessi negli occhi degli altri, moltiplicando all’infinito le percezioni e traduzioni della realtà. Come cerchi di uno stagno colpito da un sasso, ogni fotografia di Becchetti (da Pasolini ai braccianti laziali, da Sandro Penna ai marinai greci, da Billy Wilder al soldato sefardita di Gerusalemme, da Rossellini ai funerali delle vittime di Piazza Fontana) allunga lo sguardo anche a distanza di anni su un presente e lo trasforma in Storia. E la Storia siamo noi, come canta De Gregori nella canzone del cuore di Becchetti.

Sandro Becchetti nasce a Roma nel 1935. Inizia la sua attività di fotografo nella seconda metà degli anni Sessanta, documentando la realtà sociale, politica e culturale del nostro Paese. Collabora con testate italiane (La Repubblica, L’Unità, Paese Sera, L’Espresso, Il Mondo, Secolo XIX, L’Astrolabio, L’altra Italia, Sipario), uffici stampa di partiti e sindacati, giornali stranieri (Life, Libération), France Presse, BBC e RAI. La collaborazione con Il Messaggero lo porta a diventare uno dei più apprezzati ritrattisti italiani. Nel 1980 decide di interrompere l’attività di fotografo. Da allora, per quindici anni, si occupa prevalentemente dell’arte del legno. Sporadicamente scrive per la televisione soggetti di fiction. Riprende a fotografare nel 1995, con una ricerca sulla Spagna e il Portogallo. Negli anni successivi rinnova il suo interesse per la vita di Roma, che lo porta ad arricchire il suo già vastissimo archivio dedicato alla Capitale. Numerosissime le gallerie pubbliche e private che hanno esposto le sue foto in mostre personali e collettive, in Italia e all’estero. Il suo lavoro, oltre che in diversi volumi e cataloghi, è documentato anche nella Storia d’Italia. Annali. L’immagine fotografica 1945-2000 (Einaudi 2004 e AA.VV.) e nella Storia fotografica di Roma 1963-1974 (Ed. Intra Moenia 2005). Nel 2007 si trasferisce in Umbria. Pubblica due volumi fotografici per le edizioni Postcart ed uno con Gaffi Editore. Muore nel 2013 a Lugnano in Teverina, pochi giorni prima dell’inaugurazione di una sua mostra personale alla Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia.

Veste editoriale: Brossura
Formato: 12×20
Pagine: 192
Immagini a colori-b/n: 86
Lingua: IT
Anno: 2015

ISBN: 9788898391592

L’INGANNO DEL VERO

13,50 

di Sandro Becchetti

L’INGANNO DEL VERO. Tracce di un Percorso in Soggettiva

Venti scritti personali e ottantacinque fotografie in bianco e nero. Sandro Becchetti è un fotografo che legge il mondo e trova l’ispirazione del vivere utilizzando la “capacità narrativa” della sua Pentax, lo scalpello che scolpisce il legno e la scrittura che imbriglia lo scorrere del tempo e della riflessione. L’inganno del vero è il manifesto, e ancor più il testamento intellettuale, dedicato al mestiere solitario del fotografo: che obbliga a guardare sé stessi negli occhi degli altri, moltiplicando all’infinito le percezioni e traduzioni della realtà. Come cerchi di uno stagno colpito da un sasso, ogni fotografia di Becchetti (da Pasolini ai braccianti laziali, da Sandro Penna ai marinai greci, da Billy Wilder al soldato sefardita di Gerusalemme, da Rossellini ai funerali delle vittime di Piazza Fontana) allunga lo sguardo anche a distanza di anni su un presente e lo trasforma in Storia. E la Storia siamo noi, come canta De Gregori nella canzone del cuore di Becchetti.

Sandro Becchetti nasce a Roma nel 1935. Inizia la sua attività di fotografo nella seconda metà degli anni Sessanta, documentando la realtà sociale, politica e culturale del nostro Paese. Collabora con testate italiane (La Repubblica, L’Unità, Paese Sera, L’Espresso, Il Mondo, Secolo XIX, L’Astrolabio, L’altra Italia, Sipario), uffici stampa di partiti e sindacati, giornali stranieri (Life, Libération), France Presse, BBC e RAI. La collaborazione con Il Messaggero lo porta a diventare uno dei più apprezzati ritrattisti italiani. Nel 1980 decide di interrompere l’attività di fotografo. Da allora, per quindici anni, si occupa prevalentemente dell’arte del legno. Sporadicamente scrive per la televisione soggetti di fiction. Riprende a fotografare nel 1995, con una ricerca sulla Spagna e il Portogallo. Negli anni successivi rinnova il suo interesse per la vita di Roma, che lo porta ad arricchire il suo già vastissimo archivio dedicato alla Capitale. Numerosissime le gallerie pubbliche e private che hanno esposto le sue foto in mostre personali e collettive, in Italia e all’estero. Il suo lavoro, oltre che in diversi volumi e cataloghi, è documentato anche nella Storia d’Italia. Annali. L’immagine fotografica 1945-2000 (Einaudi 2004 e AA.VV.) e nella Storia fotografica di Roma 1963-1974 (Ed. Intra Moenia 2005). Nel 2007 si trasferisce in Umbria. Pubblica due volumi fotografici per le edizioni Postcart ed uno con Gaffi Editore. Muore nel 2013 a Lugnano in Teverina, pochi giorni prima dell’inaugurazione di una sua mostra personale alla Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia.

Veste editoriale: Brossura
Formato: 12×20
Pagine: 192
Immagini a colori-b/n: 86
Lingua: IT
Anno: 2015

ISBN: 9788898391592

FAQ

Leggi le domande frequenti per avere maggiori informazioni sui metodi di pagamento, la spedizione e molto altro

Per acquistare uno o più libri è sufficiente compilare l’apposito modulo al quale si accede dalla scheda di ciascun libro.

Qualora i volumi ordinati non siano tutti immediatamente disponibili, il nostro staff si riserva di contattarti via mail per concordare le modalità di spedizione (A: invio immediato dei volumi presenti a magazzino e successivo invio di quelli mancanti – B. invio unico dopo il ricevimento da parte nostra dei volumi mancanti).

N.B. la fattura deve essere esplicitamente richiesta al momento dell’ordine, comunicando la ragione sociale completa di partita IVA e/o Codice Fiscale e Codice SDI.

Ai sensi dell’Art.5 del relativo Decreto, l’acquirente ha il diritto di recedere dal contratto e restituire i volumi ordinati entro 10 giorni lavorativi, purchè nel medesimo stato in cui li ha ricevuti. Il diritto di recesso dovrà essere esercitato mediante invio di lettera raccomandata A.R. a: LIMOND S.a.s. – via Arnolfo di Cambio 24/A – 37138 Verona (VR) – entro il termine di 10 (dieci) giorni lavorativi dal ricevimento dei volumi.

Tutti i resi dovranno essere autorizzati da Limond S.a.s (tel. +393472455641) con l’assegnazione di un numero di autorizzazione alla resa. Le spese di spedizione saranno interamente a carico del cliente e non si accetteranno pacchi in contrassegno.

Al ricevimento dei volumi, e verificata la loro integrità, Limond S.a.s. provvederà, entro 10 (dieci) giorni, ad accreditare il cliente del valore dei volumi restituiti.

La tempestività nell’evasione dell’ordine è determinata dalla disponibilità della merce ordinata. In caso di immediata disponibilità l’ordine verrà evaso entro 2 giorni lavorativi. Qualora uno o più libri non dovessero essere presenti a magazzino possono essere ordinati su richiesta; il nostro staff informerà il cliente, via mail, circa i tempi necessari per l’evasione dell’ordine.

Pagamento tramite bonifico bancario anticipato alle coordinate comunicate in fase di check-out

I costi di invio (che comprendono imballo e spedizione) per libri e riviste in ITALIA sono i seguenti:

Servizio postale: 3-5 gg (per merce immediatamente disponibile presso il nostro magazzino)

  • Spedizioni per acquisti fino a 62,00€: €5,50
  • Spedizioni per acquisti fino a 120,00€: €9,50
  • Spedizioni per acquisti superiori a 120,00€: Gratuite

Per una quotazione dei costi di invio in EUROPA o per spedizioni internazionali vengono richiesti i seguenti dati:

  • Nome/Cognome
  • Indirizzo (comprensivo di Codice postale)
  • Mail
  • Telefono (meglio se Cellulare)

 

Alla conferma di accettazione, verranno comunicate coordinate bancarie/account PayPal da utilizzare per il pagamento. Un Una volta ricevuto, verrà evasa la spedizione inoltrando notifica e tracciabiltà.