copertina di Alessandro Anselmi

Federico Motta Editore

Alessandro Anselmi: Piano Superficie Progetto. Disegni 1964 2003

€39.00
a cura di M.Guccione V.Palmieri
 

l libro illustra, attraverso un ricco apparato iconografico di schizzi, disegni e foto, il lavoro di Alessandro Anselmi, uno degli architetti italiani più interessanti e rappresentativi dell'attuale dibattito architettonico internazionale.

Nel 1962 è stato uno dei membri fondatori del GRAU (Gruppo Romano Architetti Urbanisti), gruppo con il quale conduce sino alla metà del decennio successivo una battaglia per il rinnovamento della disciplina contro gli esiti, ormai accademici, dell'architettura dell'International Style. Frutto di questo lavoro sono i suoi progetti per il concorso del nuovo Palazzo dello Sport di Firenze (1964), del cimitero di Parabita (1967), per il nuovo Archivio di Stato di Firenze (1972).

Con la chiusura dell'esperienza del GRAU - alla metà degli anni Settanta - la ricerca di Anselmi si focalizza sulla dialettica tra architettura e luogo, problematica della quale si nutre tutta la produzione architettonica sino alla metà degli anni Ottanta.
Un rinnovato interesse per i caratteri moderni dell'immagine caratterizza i progetti successivi, come quello per il concorso della Casa della Cultura a Chambery-le-Haut (1982) e soprattutto quello per le abitazioni temporanee nel quartiere Testaccio a Roma (1984). Attenzione che si conferma nelle opere realizzate in Francia: il Nuovo Hotel de Ville di Rezé-les-Nantes (1986) e la ristrutturazione della piazza del mercato e del nuovo terminal della metropolitana a Sotteville-les-Rouen (1993).

Storia, contesto e immagine contemporanea caratterizzano l'attuale produzione, sino alla recente realizzazione del nuovo municipio di Fiumicino, nei pressi di Roma (1997).
Quattro linee di ricerca fra loro intrecciate - introdotte dalle riflessioni dell'autore sul disegno, sul lavoro dell'architetto e sull'architettura in genere - raccolgono i progetti e le opere realizzate: 'Lo spazio prospettico', 'Recinto e frammenti', 'La scena urbana' e 'Piano e superficie'. Schizzi, disegni, tavole architettoniche, fotografie ed elaborazioni virtuali illustrano l'attività di Anselmi, attraverso circa cinquanta progetti, dagli anni '60 a oggi, ripercorrendone, accanto alle tappe più note e significative, anche le pieghe nascoste, con particolare attenzione alla produzione più recente.

 

* > Margherita Guccione, architetto, dirige il Servizio architettura e urbanistica della DARC - Direzione generale per l'architettura e l'arte contemporanee ed è il responsabile scientifico del nascente Museo di architettura nel MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo.
I suoi ambiti privilegiati di ricerca sono l'architettura del Novecento, la conservazione e la valorizzazione degli archivi degli architetti e il rapporto tra contemporaneità e conservazione.

Valerio Calmieri, architetto, Dottore di ricerca in progettazione architettonica, svolge attività di docente a contratto presso la facoltà di architettura della Terza Università di Roma. Ha curato l'ordinamento dei fondi Ugo Luccichenti e Ridolfi-Frankl-Malagricci per conto dell'Accademia Nazionale di San Luca. È autore di numerosi saggi sull'architettura italiana del '900.

Veste editoriale: Brossura
Formato: 24x16,5
Pagine: 352
Immagini a colori: 330
Lingua: IT
Anno: 2004
 
ISBN: 9788871794327