copertina di Henri Labrouste

Electa Elemond Editori Associati

Henri Labrouste: 1801 1875

€93.00
a cura di Renzo Dubbini
 

Questo volume raccoglie i contributi che un gruppo di studiosi ha dedicato a un'eminente personalità dell'architettura dell'Ottocento, cercando di approfondire aspetti che la storiografia aveva soltanto sfiorato - se non del tutto ignorato - e di correggere più di una deformazione interpretativa. Gran parte dei saggi costituiscono lo sviluppo delle relazioni presentate dai partecipanti al convegno Henri Labrouste architetto (1801-1875) tenutosi nel 1996 presso il Dipartimento di Storia dell'architettura di Venezia. Altri sono il frutto di ricerche che alcuni studiosi hanno elaborato successivamente e che completano il quadro generale dell'architetto francese.
Principale esponente della corrente razionalista nella Francia dell'Ottocento, Labrouste fu tra i primi a intuire le potenzialità dell'uso del ferro in architettura, che sperimentò per la prima volta in un edificio pubblico, la Bibliothèque Sainte-Geneviève di Parigi. Il suo capolavoro è a tutt'oggi considerato la Bibliothèque Nationale, sempre a Parigi, di cui fu nominato architetto nel 1852.

 
Veste editoriale: Cartonato + Cofanetto
Formato: 25x28
Pagine: 304
Immagini a colori: 88
Immagini b/n: 200
Lingua: IT
Anno: 2002
 
ISBN: 9788843596348